venerdì 31 ottobre 2014

Liberalizzazioni, i tassisti a Roma. Benzinai verso lo stop di sette giorni

Eugenio Massai

Taxi e benzina, montano le proteste contro le liberalizzazioni.

TAXI. Oggi i tassisti di tutta Italia si ritrovano a Roma, in vista dell'incontro tra il governo e le organizzazioni sindacali della categoria: si dovrà discutere delle liberalizzazioni, tema "caldo" in questo periodo. Sono centinaia i tassisti attesi nella capitale, e sul posto del raduno sono presenti anche le forze dell'ordine.

BENZINA. Altra categoria sul piede di guerra è quella dei benzinai, contro le ipotesi di liberalizzazione allo studio del governo. Figisc e Anisa hanno proclamato sette giorni di sciopero degli impianti.

17 gennaio 2012
articoli correlati

Roberta Ragusa, chiuse le indagini. Il marito verso il processo

A quasi tre anni dalla sua scomparsa, si chiudono le indagini sulla sparizione della mamma di Gello. Per il marito, Antonio Logli, la procura chiederà il rinvio a giudizio con l'accusa di omicidio e soppressione di cadavere

Tasi, la Cgil: ''In Toscana 208 tasse diverse e costi più alti dell'Imu''

Il sindacato denuncia il percorso a ostacoli per il pagamento della tassa (la prima rata scade il 16 ottobre): "Cittadini pieni di dubbi, in 1500 ogni giorno chiedono aiuto ai nostri uffici"

Violenze sessuali su ragazze cinesi, fermato un uomo

Un 20enne è ritenuto l’autore delle violenze: avvicinava le vittime fingendosi donna
quartieri di firenze
Primo piano

Fiorentina show, tre gol all’Udinese

Torna a sorridere la Fiorentina che, dopo lo scialbo pareggio di domenica contro il Milan, vince segnando tre gol al Franchi, contro l’Udinese. Una doppietta di Babacar e la rete di Borja Valero consentono ai viola di riprendere la corsa verso il terzo posto.
news
Compleanni
Rifiuti
Cantieri
Politica
Focus

I cinque anni del Duomo pedonale

Il 25 ottobre del 2009 scattava la chiusura al traffico della piazza, in un bagno di folla e telecamere. E ora è tempo di un bilancio

Ecco il Ponte Leonardo. Ma i cittadini lo dedicano a ''Ringo'' il clochard

Dopo quasi sei anni di lavori è stata inaugurata stamani in Valdarno una delle più grandi opere pubbliche in Toscana. Prende il nome dal Da Vinci che dipinse proprio quelle terre alle spalle della Gioconda. I cittadini chiedevano però che venisse intitolata a "Ringo", il barbone ribelle e gentile che scelse di vivere in riva all'Arno

Agli Uffizi le donne che dissero ''No'' alla mafia foto

A 22 anni dall'uccisione di Falcone e Borsellino, in mostra alla galleria fiorentina i volti di quelle donne coraggiose che scesero in piazza contro Cosa nostra e l'omertà

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina