domenica 26 ottobre 2014

Liberalizzazioni, i tassisti a Roma. Benzinai verso lo stop di sette giorni

Eugenio Massai

Taxi e benzina, montano le proteste contro le liberalizzazioni.

TAXI. Oggi i tassisti di tutta Italia si ritrovano a Roma, in vista dell'incontro tra il governo e le organizzazioni sindacali della categoria: si dovrà discutere delle liberalizzazioni, tema "caldo" in questo periodo. Sono centinaia i tassisti attesi nella capitale, e sul posto del raduno sono presenti anche le forze dell'ordine.

BENZINA. Altra categoria sul piede di guerra è quella dei benzinai, contro le ipotesi di liberalizzazione allo studio del governo. Figisc e Anisa hanno proclamato sette giorni di sciopero degli impianti.

17 gennaio 2012
articoli correlati

Rubano videogames al supermercato, in manette

Si tratta di 2 ventenni sorpresi con la refurtiva nascosta sotto le magliette. Per mettere a segno il colpo si sono serviti di una calamita

Strade toscane, diminuiscono vittime e incidenti

Sinistri scesi del 14% in 3 anni, - 27% di decessi. Ma resta ancora molto da fare: solo nel 2013 oltre 200 i morti sulle strade della regione. Il 53% avviene in città, il 22% sono pedoni

Roberta Ragusa, chiuse le indagini. Il marito verso il processo

A quasi tre anni dalla sua scomparsa, si chiudono le indagini sulla sparizione della mamma di Gello. Per il marito, Antonio Logli, la procura chiederà il rinvio a giudizio con l'accusa di omicidio e soppressione di cadavere
quartieri di firenze
Primo piano

Maxi mercato a Campo di Marte e bici ‘volanti’. Il weekend a Firenze

Tornano 300 banchi nella zona intorno allo stadio per ''Rionalissima 2014''. Ma non solo. Ecco una mini guida per passare il fine settimana in città
news
Compleanni
Rifiuti
politica
Low cost
Focus

I cinque anni del Duomo pedonale

Il 25 ottobre del 2009 scattava la chiusura al traffico della piazza, in un bagno di folla e telecamere. E ora è tempo di un bilancio

Ecco il Ponte Leonardo. Ma i cittadini lo dedicano a ''Ringo'' il clochard

Dopo quasi sei anni di lavori è stata inaugurata stamani in Valdarno una delle più grandi opere pubbliche in Toscana. Prende il nome dal Da Vinci che dipinse proprio quelle terre alle spalle della Gioconda. I cittadini chiedevano però che venisse intitolata a "Ringo", il barbone ribelle e gentile che scelse di vivere in riva all'Arno

Agli Uffizi le donne che dissero ''No'' alla mafia foto

A 22 anni dall'uccisione di Falcone e Borsellino, in mostra alla galleria fiorentina i volti di quelle donne coraggiose che scesero in piazza contro Cosa nostra e l'omertà

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina