mercoledì 1 ottobre 2014

Giovani Sì, duemila richieste di contributo all'affitto

Natalia Binagli

 

Duemila i giovani toscani che hanno chiesto alla Regione un aiuto per pagarsi un affitto e abbandonare così il tetto di mamma e papà. E'  il risultato del primo bando per il contributo all'affitto indetto dalla Regione Toscana attraverso il progetto Giovani Sì.

NON CHIAMATELI BAMBOCCIONI. E' il governatore Enrico Rossi a presentare i numeri. Il bando per il sostegno all'affitto si è chiuso pochi giorni fa: le domande presentate sono 1.300, avanzate in totale da 2mila giovani toscani  under 34. A marzo sarà resa nota la graduatoria, con i nominativi dei vincitori. Il contributo andrà da 150 a 350 euro al mese. Chi non vi rientrerà al primo turno non si perda d'animo: in primavera sarà pubblicato un nuovo bando.

GIOVANI AL TAVOLO. Intanto, stamani, Rossi ha firmato un protocollo d'intesa con molte realtà giovanili toscane (30 strutture giovanili di altrettante realtà produttive, sociali, di categoria, sindacali, del terzo settore, degli enti locali) per istituire il 'tavolo Giovani Sì': uno strumento di collegamento permanente fra la Regione Toscana e l'eterogeneo mondo, sia pubblico che privato, delle politiche giovanili.

FIDI GIOVANI. Da alcune settimane sono inoltre aperti gli sportelli di Fidi Giovani, che prevede l'erogazione di prestiti garantiti (250 mila euro) e l'abbattimento degli interessi, per quei giovani intenzionati a iniziare una attività imprenditoriale.  In questo caso, sono già state presentate oltre  60 richieste per un totale di oltre 6 milioni di euro. A questo si aggiungono 30 pratiche, già avviate, per nuovi insediamenti imprenditoriali in agricoltura.

TIROCINI E SERVIZIO CIVILE. Vi sono poi mille giovani che al momento usufruiscono dei tirocini retribuiti avviati da Giovani Sì. E un altro migliaio tra ragazzi e ragazze  stanno per iniziare il servizio civile regionale. Infine, sono aperti i bandi per co-finanziare in accordo con le università 200 assegni di ricerca.    

7 febbraio 2012
articoli correlati

Tasi, la Cgil: ''In Toscana 208 tasse diverse e costi più alti dell'Imu''

Il sindacato denuncia il percorso a ostacoli per il pagamento della tassa (la prima rata scade il 16 ottobre): "Cittadini pieni di dubbi, in 1500 ogni giorno chiedono aiuto ai nostri uffici"

Tempesta a Firenze: scuole evacuate, sottopassi allagati e alberi caduti foto video

Una bomba di grandine è caduta intorno alle 13 sul capoluogo. Nessun ferito, fa sapere la protezione civile, ma molti danni in città. Scuole evacuate, allagamenti anche in Palazzo Vecchio. Nardella: "Non uscite"

Brunello tarocco: sequestrati 160mila litri di vino

Nei guai un consulente tecnico. Secondo la guardia di finanza avrebbe truffato cantine e imprese agricole
quartieri di firenze
Primo piano

Angeli del bello in festa nei 5 quartieri di Firenze

Pulizia dei parchi, rimozione delle scritte, cura del verde urbano: torna la festa che "mette in ordine" la città, quartiere per quartiere
news
L'evento
Buon vicinato
Fuori in 60 minuti
Lo studio
Focus

Equitalia addio: ora riscuote Palazzo Vecchio

P { margin-bottom: 0.21cm; } Palazzo Vecchio riporta nei suoi uffici le procedure per recuperare i tributi comunali che furbetti e ignari cittadini hanno scordato di versare

Movida: chiusure e multe anti-alcol

Firmate due ordinanze dal sindaco Nardella: ''Da venerdì partono i controlli della polizia municipale''

I-Phone 6, in centinaia ai Gigli foto

In centinaia si sono fiondati allo store di Campi Bisenzio, facendo ore di coda, con un solo scopo: essere tra i primi a poter acquistare il nuovo prodotto Apple

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina