martedì 13 novembre 2018

Rossi: ''Ridurre i costi della politica, a partire dagli stipendi''

Simona Corsi

Intervistato da 'Radionch'io' il presindente regionale Enrico Rossi ha fatto una “modesta proposta”.

L'INTERVISTA. Il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, ha rilasciato un'intervista a Ruggero Po, conduttore della trasmissione “Radio anch’io” di radio Rai 1, andata in onda questa mattina. La trasmissione era dedicata al tema dello scandalo della regione Lazio, sul quale il presidente regionale ha detto: “Se nella politica gli onesti, che sono tanti nei vari schieramenti, reagiscono, credo che i cittadini sapranno distinguere. Il problema è la credibilità delle istituzioni”.

LA PROPOSTA. All'interno della trasmissione Rossi ha fatto, quella che lui stesso ha definito, una “modesta proposta”: secondo lui, il governo dovrebbe intervenire insieme alle Regioni e provvedere con la riduzione dei costi della politica, “trovando – ha continuato - una serie di indicatori: stipendi dei presidenti, degli assessori, dei consiglieri, costi del funzionamento, benefit che vanno aboliti. Garantiamo che dalla Sicilia alla Valle d’Aosta stipendi e costi siano uguali per tutti e portati al livello più basso”.

STIPENDIO BASSO. Proseguendo sui tagli da apportare alla politica, Rossi ha affermato che, ad esempio, il suo stipendio è di seimilasettecento euro mensili. “In qualche caso la metà di quello di altri presidenti” ha detto.

LE REGIONI. Alla domanda che gli è stata posta se fosse il caso di accantonare le regioni, lui ha risposto di no poichè le regioni sono importanti. “Si è cominciato a dire: la concertazione non serve, i comuni sono troppi, le province sono da abolire (e io sono d’accordo) ora anche le Regioni. Così torniamo allo stato preunitario, in cui comandava un sovrano, un granduca. La democrazia – ha concluso Rossi – ha bisogno di essere articolata”.

25 settembre 2012
articoli correlati

Giunta regionale, c’è anche l’ultimo nome: è Monica Barni

Nata a Siena nel 1961, rettore dell'Università per stranieri, sarà la vicepresidente nella nuova legislatura. Avrà deleghe quali cultura, ricerca e rapporti con l'università. Rossi: ''Una donna fortemente presente nel mondo della ricerca scientifica e delle relazioni internazionali''

Nuovo consiglio regionale, ecco gli eletti

Maggioranza al Pd con 24 seggi su 40. Lega prima forza di opposizione con sei poltrone, cinque per il M5S, due a testa per Forza Italia e Sì - Toscana a Sinistra. Tra facce note e volti nuovi, ecco chi siederà a Palazzo Panciatichi

Quirinale, squadra ''rosa'' per la Toscana

Saranno due donne a rappresentare la Regione nell'elezione del nuovo Capo dello stato insieme al presidente Enrico Rossi: Lucia De Robertis del Pd e Stefania Fuscagni di Forza Italia
quartieri di firenze
Primo piano

Tramvia, linea 2. Quando parte? A fine 2018

Fine dei lavori tra pochi giorni e partenza entro il 31 dicembre. Secondo le ultime notizie ci sono quattro date papabili per l’inaugurazione della linea 2 della tramvia
news
Focus
Agenda
Marker
Arte
Focus

A Firenze 3 mostre su Leonardo da Vinci

Non solo il codice Leicester. La città celebrerà in grande l’anno leonardiano. L’annuncio durante la prima conferenza della capitali europee della cultura ospitata a Firenze

Il codice Leicester di Leonardo da Vinci in mostra agli Uffizi

Un celebre ''codice da Vinci'' arriva a Firenze per un’esposizione-evento: il manoscritto di Leonardo da Vinci è il protagonista di una grande mostra nell'aula Magliabechiana

Banksy a Firenze, graffiti in mostra a Palazzo Medici Riccardi

A Firenze arrivano le opere di Banksy, il padre della street art contemporanea: “Banksy. This is not a photo opportunity” è la mostra in programma a Palazzo Medici Riccardi dal 19 ottobre al 24 febbraio. 

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina