martedì 22 gennaio 2019

Forte Belvedere, due ulivi e una targa per Veronica e Luca / FOTO

Matilde Longo

Forte Belvedere, due ulivi e una targa per Veronica e Luca. 

COMMEMORAZIONE. Stamani c'è stata la cerimonia di commemorazione per ricordare la morte dei due giovani, precipitati da un bastione del Forte Belvedere qualche anno fa. Luca Raso, un ragazzo romano di 20 anni, perse la vita precipitando dal Forte il 3 settembre 2006. Veronica Locatelli, fiorentina, morì il 15 luglio 2008. Dopo quella data il Forte è stato chiuso. Alla cerimonia, stamani, erano presenti l'assessore comunale alla cultura Sergio Givone e alcuni familiare e amici delle vittime.

GIVONE. ''Gli ulivi - ha detto l’assessore Givone - sono simbolo di riconciliazione e di durata: noi non vogliamo dimenticare i vostri ragazzi, ragazzi che in qualche misura e senza essere irrispettosi sono anche i nostri. Luca era a Firenze di passaggio quando è morto mentre Veronica, fiorentina, era qui per festeggiare il suo compleanno: ricordarli non significare cancellare colpe che altri dovranno giudicare ma partecipare al dolore delle famiglie. Abbiamo scelto di piantare gli ulivi proprio perchè rappresentano la riconciliazione''.

GUARDA LE IMMAGINI

IL COMMENTO. ''Il dolore non finirà mai, ma restano anche tante domande. - ha detto la mamma di Luca - mi ha aiutato tanto la fede però voglio ricordare a tutti che quel posto era pericoloso. Lo dimostra il fatto che sono stati fatti dei lavori importanti per rimettere tutto a posto''. ''Gli ulivi sono una pianta che vive per sempre - ha concluso un'amica di Veronica - così come vivranno sempre nei nostri ricordi Luca e Veronica''.

FORTE BELVEDERE. Dopo queste due tragedie, la magistratura chiuse il Forte Belvedere. L’amministrazione ha messo a punto un piano per la sicurezza che ha previsto lavori per circa un milione e 200mila euro. Il Forte è stato infine riaperto parzialmente al pubblico lo scorso luglio, in occasione della mostra di Zhang Huan ''L’anima e la materia''.

30 ottobre 2013
articoli correlati

Voragine all'Isolotto, proseguono i lavori

La rottura di un tubo dell'acqua apre una maxi-buca al centro di via Viani. I tecnici di Publiacqua sono sul posto per sostituire 12 metri di tubazioni. Fine dei lavori entro stasera, ma non mancheranno disagi per i residenti 

Wanda Ferragamo, è scomparsa la signora della moda

Era accanto a suo marito Salvatore quando disegnava le scarpe delle star di mezzo mondo. Da Bonito (provincia di Avellino) approdò a Firenze, dove il successo consacrò lui e di riflesso anche lei, che era sempre stata insieme al suo compagno in questa grande avventura. È scomparsa ieri, all’età di 96 anni, Wanda Miletti Ferragamo, presidente onorario della Salvatore Ferragamo spa.

Il cinema Spazio Uno è salvo

Lo Spazio Uno si lascia finalmente alle spalle un momento di difficoltà tristemente condiviso con molti altri cinema del centro storico, letteralmente divorati da multisala e grandi catene
quartieri di firenze
Primo piano

Neve, a Firenze oggi codice giallo

Previste nevicate a quote collinari e qualche fiocco anche in città. La situazione meteo è incerta, dicono gli esperti: le previsioni per le prossime ore
news
Focus
Agenda
Arte & moda
Dalla città
Focus

Ordinanza piazze vivibili, a Firenze i controlli continueranno

Il bilancio delle ordinanze per il controllo delle piazze e contro il ''panino selvaggio'' in via de’ Neri. Intanto arrivano risultati dalla squadra anti-droga della polizia municipale

A Firenze la control room del traffico metropolitano

Fusione per le due società pubbliche Silfi e Linea Comune: nasce uno dei poli smart d’Italia per  il monitoraggio della viabilità, l'illuminazione pubblica, i servizi online e l’innovazione

Saldi invernali 2019 a Firenze: quando, dove e come

CSaldi invernali 2019 a Firenzeon i primi giorni di gennaio iniziano i saldi invernali a Firenze: i consigli per non farsi sfuggire i migliori sconti, dai negozi del centro fino agli outlet. La nostra guida ai ribassi di fine stagione

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina