lunedì 21 agosto 2017

Oblate, via ai lavori del secondo lotto

Diventerà una delle biblioteche più grandi d'Italia, con una superficie riservata ai libri che sarà raddoppiata, dai 2mila attuali a 4mila metri quadri. Oggi l'inaugurazione del secondo dei quattro cantieri previsti
Andrea Tani

Diventerà una grande e moderna biblioteca a scaffale aperto, sul modello delle maggiori realtà europee e una delle più grandi in Italia, con la superficie adibita ai libri che presto verrà raddoppiata dagli attuali 2.000 a 4.000 metri quadrati. Viene inaugurato oggi il secondo lotto del progetto “Grandi Oblate”, destinato a cambiare il volto della biblioteca di via dell'Oriuolo.

Nuova sala conferenze

I lavori del secondo lotto, finanziati dall’Ente Cassa di risparmio di Firenze, costeranno un milione di euro e riguardano la realizzazione di una nuova sala conferenze da 200 posti al piano terra, dove si trova attualmente il Museo Firenze com’era, e una sala accoglienza, sempre al piano terra, pensata secondo nuovi criteri di accesso, controllo dei flussi, orientamento e servizi informativi di base. Qui verrà collocato l'affresco della Porta al Prato, staccato e restaurato, al quale presto potrebbero essere affiancati altri affreschi provenienti dall’interno delle porte storiche della città. Verrà poi riorganizzato il patrimonio librario contemporaneo al primo piano e inaugurata una nuova sezione scientifica e tecnica al secondo piano, nella ex sezione bambini.

Quattro lotti, quasi 3 milioni

Il progetto “Grandi Oblate” prevede quattro lotti di lavori per spostare altrove gradualmente le funzioni estranee alla biblioteca e rimodulare gli spazi in modo da valorizzare al massimo la funzione libraria insieme all’importanza culturale e sociale del complesso per l'intera città. L’importo complessivo dei lavori è di 2.750.000 euro, di cui due milioni finanziati dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Il primo lotto dei lavori è già stato ultimato ha permesso il recupero dell’ex ala romana del Museo Firenze com’era (già trasferito, col nuovo nome di ‘Tracce di Firenze’, al piano terra di Palazzo Vecchio nel marzo 2012), destinandola alla nuova “sezione bambini e ragazzi”.

Via al secondo lotto

All’inaugurazione del secondo lotto, prevista oggi alle 17, sarà presente il sindaco Dario Nardella. Seguirà un concerto della filarmonica Giuseppe Verdi diretta dal maestro Orio Odori e la lettura animata con marionette ‘Dante in biblioteca: percorso infernale!’, a cura dell’associazione Culturale Teatrolà, mentre alle 19 ci sarà la visita guidata alla biblioteca a cura dell’associazione culturale Akropolis.

3 giugno 2015
articoli correlati

La Villa del Bandino si tinge di giallo

Storie amorose clandestine, un cunicolo sotterraneo in via del Paradiso e crimini: in un libro del giovane Lorenzo Andreaggi la storia e i segreti del più antico edificio di Gavinana

Anche biblioteche vanno in ferie

Chiusure “a scacchiera” durante questi mesi estivi per le biblioteche di Firenze. Il calendario per non farsi trovare impreparati

Il libro della vita? Se ne parla a Scandicci

La terza edizione dell'iniziativa si svolgerà per undici domeniche, dal 20 novembre al 2 aprile 2017
quartieri di firenze
Primo piano

Attenti alla pulizia strade dopo Ferragosto

Dopo lo stop di 15 giorni, a Firenze riparte il servizio di lavaggio strade, con i consueti divieti di sosta notturni
news
Arte
Estate in città
Musica
Open air
Focus

Cinema all’aperto a Villa Vogel (con tante risate)

3 serate per rivedere 3 classici della comicità toscana insieme ai protagonisti dei film, con un premio speciale a una signora della risata. A curare la rassegna, a ingresso libero, Andrea Muzzi

Aperitivo panoramico a Firenze: le migliori terrazze con vista foto

Hotel a 5 stelle, roofgarden, top bar e terrazze da bere: la nostra guida 2017 all'aperitivo con vista mozzafiato su Firenze. Tutte le informazioni utili: prezzi, orari e consigli

Contributo di bonifica, cos’è e chi deve pagarlo video

6 domande e (6 risposte) sul tributo che sta facendo discutere. Tra Firenze, Prato e Pistoia sono arrivati i primi avvisi di pagamento del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina