venerdì 15 dicembre 2017

Foto: Fondazione Studio Marangoni, Teresa Bucca

Il Teatro della Compagnia casa del cinema

Una nuova sala a Firenze: i festival della 50 Giorni lasciano l’Odeon e si trasferiscono in via Cavour. Nasce ''La Compagnia casa del cinema della Toscana'', tutta nel segno del ''doc''
Redazione

Il nuovo proiettore si accenderà tra pochi giorni, il 28 ottobre con la partenza dei festival della “50 giorni di cinema”, primo fra tutti France Odeon. Il Teatro della Compagnia di via Cavour, chiuso da oltre dieci anni e acquistato dalla Regione, riapre i battenti come cinema.

450 poltroncine rosse, una sala hi-tech tutta rinnovata e restaurata, un coffee bar e un nuovo logo che richiama le maschere grottesche che accolgono il pubblico all’esterno e in platea: La Compagnia sarà la casa dei festival internazionali, ma anche dei documentari con una programmazione tutta incentrata sul “doc” per conoscere la migliore produzione del settore a livello internazionale.

Prima cinema, poi teatro, poi di nuovo sede del grande schermo sotto la gestione Cecchi Gori, La Compagnia è stata acquistata nel 2010 dalla Regione Toscana, che in collaborazione con la Fondazione Sistema Toscana ha trasformato questo immobile abbandonato in una “sala sperimentale” dopo anni di lavoro e anche qualche ritardo sulla tabella di marcia.

Guarda la gallery de La Compagnia casa del cinema

Film in lingua originale ed eventi da mattina a sera

A differenza dei cinema tradizionali, la programmazione sarà “a scacchiera”: i film, rigorosamente in lingua originale (sottotitolati in italiano e in alcuni casi in inglese) saranno proposti in fasce orarie diverse. I lavori più interessanti rimarranno in cartellone per più giorni in momenti della giornata differenti per premettere a tutti di vederli. E poi matinèe per le scuole, workshop, corti, rassegne, pellicole restaurate,  anteprime con gli autori, performance e musica.

La sala sarà aperta 11 mesi l’anno con una programmazione che andrà dalla mattina alla seconda serata: 100 giorni saranno dedicati ai festival internazionali, 200 ai documentari, 30 giorni per eventi speciali.

I festival della 50 giorni di cinema 2016

Tutto parte dalla 50 giorni di cinema. Dopo France Odeon (28 ottobre -1 novembre), toccherà al cinema nordico con “Una finestra sul Nord” (2-3 novembre). E ancora: il Festival internazionale di Cinema e Donne (5-9 novembre), il Florence Queer Festival dedicato al cinema a tematica Lgbtiq (9-15 novembre), Lo Schermo dell’Arte (16-20 novembre), Il Cinema Ritrovato (21-24 novembre),  la 57esima edizione del Festival dei Popoli (25 novembre – 2 dicembre), il River to River Indian Film Festival (3-8 dicembre) e per finire il Premio Nice Città di Firenze (9 dicembre).

Presto online anche il sito www.cinemalacompagnia.it.

24 ottobre 2016
articoli correlati

A Firenze è tempo di festival

Dopo la ''pace'' di agosto la città si riaccende con tanti eventi, dalla moda alla tecnologia, passando per la musica e il Dalai Lama

Il cinema Odeon riapre con Bocelli e il Dalai Lama

Dopo le ferie, si riaccende il proiettore della storica sala nel centro di Firenze, tra ospiti illustri, anteprime ed eventi speciali, come quello legato alla visita fiorentina del Dalai Lama

Bagno a Ripoli dà il suo ''Oscar'' a Bertolazzi foto

Il sindaco Francesco Casini ha consegnato le Chiavi della Città ad Alessandro Bertolazzi, il make up designer che ha vinto la prestigiosa statuetta per il miglior trucco in ''Suicide Squad''
quartieri di firenze
Primo piano

Star Wars: a Firenze una scuola di spada laser

A lezione dai cavalieri Jedi. Il fan club fiorentino di Star Wars organizza corsi di lightsaber aperti a tutti. Lo scopo? Creare esibizioni stellari
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Focus
Agenda
Curiosità
Cibo
Focus

Capodanno 2018: Firenze in piazza con Meta, Morgan e Gualazzi

Tris di nomi per il concerto al piazzale Michelangelo. Il countdown per il Capodanno 2018 a Firenze si passerà in piazza, dall'Oltrarno a Gavinana

Lorenzo Baglioni e Sanremo: ‘No alle domande sul congiuntivo’ video

Il cantante e attore toscano è tra i giovani finalisti che si giocheranno la partecipazione a Sanremo 2018. Suo malgrado, abbiamo sottoposto Lorenzo Baglioni a un test di congiuntivo

Abbonamento al teatro? I ragazzi pagano meno (con un concerto pop)

Dopo il successo della prima edizione, torna il progetto 'Il Teatro? Bella Storia'. Un abbonamento in 'versione teenager': 7 spettacoli più un concerto di Jovanotti o Allevi a un prezzo speciale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina