domenica 17 dicembre 2017

All’Orticultura settimana di Ferragosto in musica

10 giorni e 10 concerti a ingresso gratuito. Nello spazio estivo del giardino dell’Orticultura torna per il quarto anno la rassegna musicale “Tuttaposto a Ferragosto”
Redazione

Ferragosto a Firenze, in musica. Per chi resta in città nelle settimane a cavallo della festa di mezza estate, all’Artecultura, lo spazio estivo nel giardino dell’Orticultura, torna “Tuttaposto a Ferragosto” la rassegna musicale con dieci concerti in dieci giorni tutti a ingresso gratuito.

La quarta edizione dell’iniziativa si svolge dall’11 al 20 agosto 2017, ogni sera a partire dalle ore 19 con tanti gruppi che si alterneranno sul palco proponendo diverse sonorità. Il menù musicale è vario, dominato soprattutto dal jazz e dalle note sudamericane: si va dai motivi tradizionali cubani fino alla bossa nova.

Tuttaposto a Ferragosto 2017, il programma

Si parte venerdì 11 con 2Vibes, duo acustico tutto al femminile, voce e chitarra, che propongono sonorità blues e soul. Il giorno dopo è la volta di Giulia Barontini Trio con uno show di standard jazz della grande tradizione, brani arrangiati in chiave moderna e brani di musica brasiliana, specialmente bossa nova e samba.

I Rabarbari arrivano sul palco dell’Artecultura il 13 agosto: si tratta di una scatenata band conosciuta per le composizioni originali e i classici riarrangiati in chiave swingata/rabarbarata. Lunedì 14 musica tradizionale cubana con i Tumbason.

La serata di Ferragosto al giardino dell’Orticultura è affidata a Alien Roy Trio con uno show sospeso tra jazz, swing, bossa nova e fusion. Mercoledì 16 arriva Rick Hutton, storico volto di Videomusic, con il suo trio che racconta la storia del rock rivisitata in chiave acustica insieme a brani inediti.

E poi ancora: mercoledì 17 PRYSM, tribute band dei Pink Floyd che per ricreare i sound della famosa band usa computer, effetti audio, monete suonanti, orologi, sveglie;  venerdì 18 Filippo Barontini BluesBoy Trio con un concerto che rivisita il blues degli anni 50 e 60 di Chicago, con accenti swing e omaggi ai più famosi artisti del genere, il tutto condito da aneddoti, storie e leggende; sabato 19 arrivano poi  i classici del jazz con “SpeakEasy, jazz, blues & more”.

Chiude la rassegna “Tuttaposto per Ferragosto” domenica 20 Heidi Li: la cantautrice originaria di Hong Kong presenta il suo progetto neo soul pop con un tocco di jazz. Per informazioni è possibile visitare il profilo Facebook del Giardino dell'Artecultura.

31 luglio 2017
articoli correlati

Cos'è il Firenze Jazz Fringe Festival

Musica sulle ''torri'', in strada e nei locali. Sbarca in riva all’Arno un ‘festival off’ nato sulla scia di quelli organizzati a livello europeo, da Torino a Edimburgo, con tanti concerti gratuiti

Beat Festival 2017, a Empoli i Franz Ferdinand (e non solo)

Il Parco di Serravalle  ospita la terza edizione della kermesse, 4 giorni con concerti, cibo, birre artigianali e tante aree a ingresso libero, per grandi e piccini

Florence Folks Festival 2017: festa al Varlungo video

Concerti, dj set, libri, artigianato ed enogastronomia di qualità a ingresso libero. E nella balera sull’Arno di Firenze sud torna anche la sagra della melanzana violetta
quartieri di firenze
Primo piano

I mercatini di Natale da non perdere a Firenze durante il weekend

Solidale, vintage, glamour o a km 0? Dal centro alla periferia, sono tanti i mercatini di Natale dove fare shopping questo fine settimana a Firenze. Mini guida con tutte le date e gli orari
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Focus
Agenda
Editoriale
Green
Focus

Studenti-cantanti e un cd contro la violenza di genere video

Per il progetto 'Mai in silenzio: la musica contro la violenza di genere' 60 studenti di 6 licei toscani hanno realizzato un disco con sei brani musicali sul tema, grazie all'aiuto di tutor d’eccezione

Capodanno 2018: Firenze in piazza con Meta, Morgan e Gualazzi

Tris di nomi per il concerto al piazzale Michelangelo. Il countdown per il Capodanno 2018 a Firenze si passerà in piazza, dall'Oltrarno a Gavinana

Lorenzo Baglioni e Sanremo: ‘No alle domande sul congiuntivo’ video

Il cantante e attore toscano è tra i giovani finalisti che si giocheranno la partecipazione a Sanremo 2018. Suo malgrado, abbiamo sottoposto Lorenzo Baglioni a un test di congiuntivo

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina