mercoledì 23 maggio 2018

Foto: il Reporter (GC)

Passerella dell’Isolotto: 4 domande sulla riapertura

Riaperta dopo 6 mesi di lavori (con un ritardo di tre), la passerella dell’Isolotto continua a far discutere. Intervista al presidente del Q4 Mirko Dormentoni, che annuncia gli ultimi, piccoli, lavori

Per la passerella dell’Isolotto, dopo la riapertura in pompa magna lo scorso 9 gennaio, mancano solo gli ultimi ritocchi, ma questa volta rimarrà chiusa al massimo per pochi giorni a febbraio, per permettere l’installazione ai due lati della campata centrale delle “cerniere” di metallo (in gergo tecnico si chiamano giunti dilatatori) che consentiranno alla struttura di adattarsi alle variazioni di temperatura. Sempre a febbraio la passerella avrà una nuova illuminazione lungo i corrimano.

Tonerà poi la telecamera di videosorveglianza lato Cascine e ne sarà installata una nuova dalla parte dell'Isolotto. “Nei mesi successivi sarà realizzata anche una nuova accessibilità dedicata alle carrozzine per disabili più ingombranti”, annuncia il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni nella video-intervista de il Reporter: i tecnici stanno studiando varie soluzioni per permettere a questi mezzi di passare dai tornelli. Il "ponticino" dell'Isolotto è infatti off limits per i motorini: via libera solo ai pedoni e alle bici condotte a mano.

Perché la passerella dell'Isolotto è stata riaperta dopo così tanto tempo?

Intanto continuano le discussioni sui lunghi tempi che sono stati necessari per concludere i cantieri iniziati lo scorso 26 giugno: la durata prevista inizialmente era di circa 3 mesi, ma i tempi sono poi lievitati fino a 6 mesi. “Ci scusiamo e soprattutto ringraziamo i cittadini per la pazienza. Ci sono stati degli imprevisti in fase di lavorazione, evidentemente mal gestiti dalla ditta appaltatrice e c’è stato poi un conseguente comportamento scorretto da parte della ditta, che dall’inizio di novembre ha rallentato pesantemente i ritmi di lavorazione”, spiega Dormentoni. Tutti i dettagli nel nostro video.

17 gennaio 2018
articoli correlati

Bus Ataf: cosa cambia con la chiusura Alamanni-Guido Monaco video

Le video-mappe: 11 linee Ataf subiranno modifiche al percorso con i cantieri della tramvia a partire da lunedì 4 luglio. E presto i pullman extraurbani fermeranno alla Leopolda anziché alla Stazione.

Via Guido Monaco chiude per i lavori della tramvia video

Dal 4 luglio via Guido Monaco off limts, una settimana dopo stop anche in via Alamanni. Per arrivare alla Stazione c'è via Jacopo da Diacceto. Cosa cambia con i cantieri della linea 2

Autostrada A1, si inaugura la Variante di Valico

Mercoledì 23 dicembre si inaugura il nuovo tratto autostradale tra Bologna e Firenze: il presidente del consiglio Matteo Renzi il primo a percorrere il nuovo tratto. Un’opera attesa da oltre dieci anni
quartieri di firenze
Primo piano

L'arte contemporanea arriva a Palazzo di Giustizia

Il Palazzo di Giustizia a Novoli si arricchisce di cinque opere d'arte che mettono in scena il tema dei diritti umani e civili, due di queste realizzate da ragazzi under 35
news
Zoom
Agenda
Dai quartieri
Curiosità
Focus

La Biblioteca delle Oblate apre di domenica

Apertura straordinaria, per due domeniche di fila, con tante iniziative. Tornano le ‘Domeniche delle Oblate’, 2 giorni in più per leggere, studiare, curiosare tra gli scaffali e partecipare alle iniziative

Itinera, a Scandicci percorsi golosi a ritmo lento

Passeggiate che ti prendono per la gola: visita ai poderi e alle fattorie, per scoprire le bellezze del territorio e le bontà della tavola. Sulle colline di Scandicci, sette mesi di iniziative per 'Itinera 2018' 

Aperitivo con vista, a Firenze una nuova terrazza panoramica

Musica live ed eventi esclusivi, cocktail ricercati e buffet. Al via la prima stagione di Glance Summer, hotel a 4 stelle a due passi da San Lorenzo, che apre la sua terrazza al sesto piano

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina