mercoledì 17 ottobre 2018

Gli artisti del Maggio sul "palcoscenico" del Museo Novecento

Al Museo Novecento prende vita la mostra dedicata a bozzetti e figurini dei più grandi artisti del XX secolo, che hanno prestato la loro opera per il Maggio Musicale Fiorentino.
Barbara Palla
Museo Novecento
Il Museo Novecento in collaborazione con la Fondazione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino dedica, dal 19 luglio al 27 settembre 208,  la mostra  Artisti al  Teatro – Disegni per il Maggio Musicale Fiorentino ai grandi artisti del Novecento che hanno partecipato grazie ai loro disegni alla realizzazione delle scenografie del Teatro. 
 

I grandi artisti del Novecento "prestati" al Teatro del Maggio

Secondo appuntamento del ciclo dedicato al disegno come “madre di tutte le arti”, la nuova mostra  Artisti al Teatro – Disegni per il Maggio Musicale Fiorentino presenta una selezione curata di figurini, bozzetti, modellini realizzati dai più grandi artisti del Novecento appositamente per il Teatro di Firenze. Dopo essere state conservate a lungo negli archivi del Teatro, il nuovo allestimento nel primo piano del Museo, dona nuova luce alle opere, per citarne alcuni, di Gino Severini, Enrico Prampolini, Mario Sironi, Bob Wilson, Derek Jarman e Franco Angeli.
 
 

Opere d'arte in miniatura

La mostra  propone un interessante percorso nel tempo, dal 1933 al 1999, per reinterpretare le musiche, i melodrammi, i balletti e tutti i personaggi protagonisti del palcoscenico del Maggio, attraverso un'inedita prospettiva bidimensionale e tridimensionale. Il lavoro artistico e le miniature, trasformate successivamente in scenografie per il Teatro, celebrano e stimolano la creatività artistica, in particolare il raro ed effimero momento dell'invenzione. 
 

Le visite guidate

Per i visitatori più curiosi, ogni sabato, dal  28 luglio al 22 settembre, è possibile seguire la visita guidata per ripercorrere non solo la storia attraverso il disegno del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, ma sarà l'occasione per approfondire e conoscere anche gli artisti e le opere principali del periodo tra il 1933 e il 199 conservate al Museo Novecento.
 
20 luglio 2018
articoli correlati

Che c’è di nuovo alla Palazzina dell’Indiano

Alla ‘fine’ delle Cascine nasce uno spazio espositivo e un luogo dedicato alle le arti performative, con una caffetteria e un angolo libri. Ci sono anche tante attività gratuite per tutta l’estate

Il teatro sale in barca lungo l’Arno

Dopo il sold out di giugno e luglio ultimi tre appuntamenti con gli spettacoli sui barchetti dei Renaioli curati dalla compagnia Zauber, tra passato e presente

L’opera si veste di scarti industriali foto

A Peccioli (Pisa) una "Cavalleria Rusticana" a impatto zero, almeno per quanto riguarda gli abiti di scena e gli allestimenti sul palco, tutti ricavati da rifiuti grazie all'Istituto Modartech
quartieri di firenze
Primo piano

4 progetti per portare la tramvia a Firenze sud e Bagno a Ripoli

Sulla carta si chiama linea 3.2 ed è quel tracciato che farà viaggiare il tram da piazza della Libertà fino a Bagno a Ripoli. Presentate pubblicamente le 4 ipotesi progettuali
news
Focus
Agenda
Arte
Spettacoli
Focus

Da Obihall a TuscanyHall con tanti eventi per il 2019

L'ex Teatro Tenda di Firenze cambia nome (e sponsor): da gennaio diventa Tuscanyhall . Le anticipazioni su concerti e spettacoli della nuova stagione 2019

Stop ai bus turistici in centro, da novembre arrivano i "bussini"

I grandi autobus rossi a due piani non potranno più circolare sulle strade della zona Unesco. Al loro posto ci saranno dei minibus elettrici simili a quelli già utilizzati dall’Ataf

Lucca Comics 2018, le novità in programma

Gli ospiti, le mostre e tutto quello che si potrà trovare dal 31 ottobre al 4 novembre nel centro di Lucca

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina