giovedì 13 dicembre 2018

La Firenze del 2030, immaginata dai giovani

In Palazzo Vecchio un pomeriggio di lavoro per raccogliere idee tra i giovani under 30 sulla Firenze del futuro. E' l'iniziativa lanciata dal sindaco Dario Nardella
Redazione
Firenze 2030 Palazzo vecchio 15 dicembre iscrizioni

Ci saranno anche la voce simbolo di Radio Deejay, Linus,  gli Street Clerks e l'astronauta Walter Villadei tra i testimonial di “Firenze 2030” la giornata che sabato 15 dicembre 2018 vedrà confrontarsi in Palazzo Vecchio tanti giovani under 30. L’argomento? I  desideri, i progetti e le visioni per la Firenze del futuro, quella che verrà costruita con azioni concrete nella prossima dozzina di anni.

Per un pomeriggio, dalle 14 alle 21, il Salone dei Cinquecento si trasformerà in una grande Creativity Room per un momento di ascolto in cui il sindaco di Firenze Dario Nardella si confronterà con le giovani generazione.

Come funzionerà Firenze 2030

Sarà una sorta di brainstorming collettivo, una raccolta di idee: i giovani saranno divisi in gruppi di 8-10 persone e saranno chiamati ad esprimersi su 10 tematiche chiave, si va dalla green city all’innovazione, dalla vita notturna alla partecipazione. E poi ancora la città che studia e lavora, l’arte e l’artigianato, il turismo e l’integrazione, gli eventi fiorentini, la città che comunica e quella dei diritti.

L’evento condotto sarà dal vicedirettore di Wired Omar Schillaci e per ogni singolo tema saranno coinvolti personaggi o realtà di successo del territorio metropolitano, che porteranno il loro contributo, stimolando il dibattito e interagendo con i partecipanti. 

Gli under 30 incolleranno poi le proposte sul ‘box delle idee’ che, unite insieme, comporranno un modello tridimensionale di città: la Firenze metropolitana del 2030. Per ogni tema saranno coinvolti personaggi e realtà di successo del territorio metropolitano che porteranno un contributo stimolando il dibattito.

Concerto e aperitivo

In conclusione del pomeriggio di lavoro, dalle 19 alle 21 è un programma aperitivo e musica dal vivo con gli Street Clerks, i finalisti del Rock Contest e 20 band emergenti fiorentine.

Come iscriversi

La partecipazione all’evento, realizzato in collaborazione con la Città metropolitana, è gratuito ma è necessario registrarsi compilando il form online. Più informazioni anche sul sito dedicato a Firenze 2030.

12 dicembre 2018
articoli correlati

Il futuro si costruisce insieme grazie al bando CoopStartUp Toscana

Al via la prima edizione di Coopstartup Toscana, il bando dedicato agli under 40 che premia le idee innovative e offre un percorso di formazione per la creazione di impresa cooperativa e premi fino a 15 mila euro 

SmArt and Coop: i vincitori

Due i progetti vincitori del bando promosso da Fondazione CR Firenze e Legacoop Toscana per supportare l’avvio di nuove imprese cooperative nel settore del turismo e della cultura dedicati agli under 40

Mancano 100 giorni alla maturità, tutti al mare foto

Il voto tracciato sulla sabbia. Tanti ragazzi anche da Firenze sono arrivati a Viareggio per questo rito propiziatorio in vista dell’esame di stato 2018
quartieri di firenze
Primo piano

Sant'Orsola, Nardella assicura: "Non diventerà un polo del cibo"

"Il polo del food c'è già, è il Mercato centrale", ha detto il sindaco intervenendo al dibattito aperto sul futuro dell'ex convento organizzato dall'Ordine degli architetti. "La nuova Sant'Orsola servirà alla promozione economica e culturale della città"
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Natale nei musei di Firenze (con i bambini)

Le attività per le famiglie organizzate nei luoghi d'arte della città. Ecco i musei di Firenze che propongono visite speciali a misura di bambino durante le vacanze natalizie

Le scuole si presentano 2018: a Firenze ''open day'' per 38 istituti superiori

Licei, istituti tecnici e professionali. Nella palestra di viale Malta quasi 40 scuole superiori di Firenze si mettono in mostra per il salone di orientamento promosso dal Comune

Dodici giorni davanti al pubblico: nuova "re-performance" di Marina Abramovic

Vivere in isolamento e digiuno all'interno della mostra, senza pareti e sempre visibile ai visitatori. La performer Tiina Pauliina Lehtimäki esegue dal vivo "The House with the Ocean View" di Marina Abramovic fino al 16 dicembre

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina