giovedì 21 marzo 2019

Firenze dice ''No'' alle slot machine, il Tar conferma

Il Tar dà ragione al Comune di Firenze e respinge il ricorso contro l'ordinanza anti-slot. Sale chiuse alle 18 e macchinette spente nei bar e nei locali dalle 13 alle 19. Nardella: ''Siamo dalla parte della salute pubblica''
Redazione
Ordinanza anti-slot machine, il Tar dà ragione al Comune di Firenze

Il “no” di Firenze alle slot machine è legittimo: lo conferma il Tar della Toscana, che ha dato ragione al Comune di Firenze respingendo i cinque ricorsi presentati da tabaccai e gestori di macchinette per il gioco d’azzardo contro l’ordinanza anti-slot del luglio scorso che limita l’orario in cui è possibile giocare.

Ordinanza anti-slot a Firenze

L’ordinanza del Comune prevede che le sale slot chiudano alle 18 tutti i giorni, e che gli apparecchi presenti nei locali autorizzati (bar, ristoranti, alberghi, sale scommesse e simili) restino completamente spenti dalle 13 alle 19. La norma introduce anche sanzioni per chi non rispetta le regole e la sospensione dell’attività in caso di recidiva.

Gioco d'azzardo a Firenze, ''Un contesto allarmante''

Il Tar ha rigettato il ricorso dei gestori di slot machine e affermato la legitimità della norma, citando tra l’altro nelle motivazioni uno studio dell’Università di Firenze i cui dati “appaiono idonei ad evidenziare una situazione di particolare diffusione del gioco sul territorio comunale”, tanto da delineare un contesto “certamente allarmante e che legittima l'intervento”.

Nardella: ''Dalla parte della salute pubblica''

Una decisione accolta con soddisfazione dal sindaco Dario Nardella, che su Facebook ha commentato: “Quante volte vi è capitato di vedere delle persone incollate alle slot machine, ipnotizzate davanti a quegli schermi colorati, alienati, impassibili, come in un’altra dimensione. Ogni volta a me si stringe il cuore, perché spesso non si tratta di un gioco, ma di una dipendenza vera e propria, che porta a perdere stipendi, a bruciare i propri legami familiari, a rovinarsi la vita”. “È un problema complesso e difficile da risolvere – ha scritto il sindaco –, ma non possiamo fare finta di nulla. Per questo, oltre ai progetti di prevenzione e cura con la Usl, non potendo vietare l’utilizzo delle slot, abbiamo deciso di limitarne almeno l’orario. Sono fioccati i ricorsi al Tar contro la nostra ordinanza. Oggi abbiamo vinto noi, il giudice ci ha dato ragione! Le macchinette saranno spente obbligatoriamente dalle 13 alle 19 e ripartono i controlli a tappeto. Siamo dalla parte giusta, dalla parte delle persone più fragili, dalla parte della salute pubblica”.

Soddisfazione espressa anche dall’assessore allo sviluppo economico Cecilia Del Re: “Come Comune capoluogo di regione abbiamo avuto il coraggio e la forza di andare avanti in questa battaglia per la tutela della cittadinanza”. “Al regolamento – ha proseguito l’assessore - abbiamo lavorato insieme ad Anci Toscana e ad altri comuni della nostra regione. La salute pubblica è un valore di rango costituzionale da tutelare in via prioritaria e i dati raccolti dall’Università di Firenze in collaborazione con gli uffici comunali mostravano un allarme in tal senso, per questo siamo andati avanti nella nostra battaglia”.

11 gennaio 2019
articoli correlati

Sicurezza, arrivano i vigili "sponsorizzati"

Presentati stamani i nuovi agenti di polizia municipale, metà dei quali assunti grazie al contributo privato della Fondazione CR Firenze

Sciopero dei treni e bus venerdì 21 ottobre

Sciopero generale indetto dal sindacato Usb. Possibili disservizi per treni regionali, intercity e bus Ataf. Freccerosse e tramvia circoleranno normalmente. Gli orari della mobilitazione

Indipendenza: via al piano anti degrado

Ogni giovedì una pattuglia sorveglierà la zona dalle 18 alle 24 e nel fine settimana la comunità filippina si sposterà alla Fortezza. Installati anche toilette pubbliche.
quartieri di firenze
Primo piano

Aeroporto: ''Sulla procedura di infrazione Toninelli mente''

Il sindaco di Firenze Dario Nardella, dopo il viaggio a Bruxelles, accusa il ministro di non aver fatto nulla per ottenere l’ok della Commissione Ue agli aiuti economici per la nuova pista
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Tanti auguri Batigol: compleanno in piazza della Signoria per il Re Leone

Gabriel Batistuta compie 50 anni e festeggia nella "sua" Firenze. Il 31 marzo la grande festa pubblica in piazza della Signoria

Viaggio per immagini nella cultura coreana al Florence Korea Film Fest

Il ritorno di Kim Ki-duk, l'ospite speciale Jung Woo-Sung e 45 titoli tra corto e lungometraggi. Una settimana dedicata al cinema coreano, dal 21 al 28 marzo, a La Compagnia

Linea 2 della tramvia, qual è il percorso e dove sono le fermate video

Finiti i lavori si avvicina l’inaugurazione della linea 2 della tramvia. Ecco la mappa del nuovo tracciato e di tutte le fermate per non farsi trovare impreparati quando partirà la T2

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina